Italianeg

  Ger-mell strizh

gourel gourel benel
unander il l', lo la
liester i gli le

gli

  1. Furm ar ger-mell strizh l' dirak un anv-kadarn lies : 1) dirak ur vogalenn; 2) d'ober liester lo.) .
    • (L'albero) - Gli alberi.
    • (L'anno) - Gli anni - Ar bloavezhioù.
    • (L'italiano e l'italiana) - Gli italiani e le italiane.
    • Gli orologi della città .
    • (L'uccello) -Gli uccelli. An evned.
    • Tutti gli avverbi. [[1]]
    • (Lo studento e la studenta) - Gli studenti e le studente..

Krennlavaroù

  • Gli amici hanno la borsa legata con un filo de ragnatela.
  • Gli amori nuovi fanno dimenticare i vecchi.
  • Gli errori degli altri sono i nostri migliori maestri. – Fazioù ar re all eo hon gwellañ kelennerien.
  • Gli uomini onesti non temono né la luce, né il buio.

  Raganv

gli

  1. Renadenn ameeun (war-lerc'h ar verboù dare, dire, fare ... )
    • gli ho detto tutto quello che so - Laret em eus dezhañ kement tra a ouzon.
    • «Poi il Signore Dio disse: «Non è bene che l'uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile». »

(Genesi 2,18) - Neuze an Aotrou Doue a lavaras: "N'eo ket mat e chomfe an den e-unan : me 'fell din ober dezhañ un harp hag a ve heñvel outañ".

Krennlavaroù

  • A chi Dio vuole aiutare, niente gli può nuocere. – An neb a fell da Zoue sikour ne c’hall netra ober droug dezhañ.
  • A chi parla poco, gli basta la metà del cervello.